amici del blog…scusate il ritardo!!

sono appena tornato in camera,farò un breve ma spero efficace resoconto della giornata.

Oggi hanno giocato marco ,valentina giacomo e lorenzo mentre hanno beneficiato del bye giulia e rebecca.

prima di passare alla cronaca mi sembra utile fare delle premesse su cosa cerchiamo nella prestazione dei nostri ragazzi in funzione del loro livello di competenza.come forse qualcuno saprà avendolcelo sentito ripetere più volte i nostri obiettivi a livello di prestazione sono quelli di avvicinarsi il più possibile a quello che è il funzionamento dei processi mentali rispetto all’alto livello e non  quello di assomigliare tecnico tatticamente ai giocatori evoluti.in estrema sintesi cerchiamo di far “coincidere ” il più possibile i nostri giocatori come comportamento ai modelli ideali e cerchiamo invece una costruzione stratificata e progressiva per quanto riguarda gli aspetti tattici.per il nostro modesto punto di vista la tattica di gioco deve essere il “vestito ”
sul quale indossare le abilità tecniche aquisite e non espressione immediata di un concetto di gioco già evoluto.

Su queste basi quindi tentiamo di analizzare l’incontro attraverso 6 chiavi:il concetto di lotta,il concetto di consistenza,l’interpretazione dello schema,il livello di attivazione,il dialogo interno e le routine.
Per noi sarebbe già una vittoria se alla fine della partita il nostro allievo cominciasse ad orientare la sua analisi su questi concetti…o almeno su alcuni di questi!!

La cronaca dice che marco ha vinto (6/3 6/2 contro Zampoli) giocando una partita non troppo ordinata sul piano tattico ed ancora un poco immatura da un punto di vista del comportamento,nella quale però è sempre riuscito a rimanere attento nei momenti importanti della partita e dimostrando buona personalità nei pressi della rete.domani l’obiettivo sarà quello di dare più consistenza agli schemi e rispettare maggiormente le routine pre-punto.

lorenzo  pur perdendo facilmente contro Camposeo 1/6 1/6 (complimenti all’avversario davvero attento e incisivo)ha comunque dimostrato  miglioramenti sulla gestione emotiva della gara.certo oggi forse serviva un poco più di umiltà nel giocare a sfavore di vento e forse un pizzico in più di cattiveria per rientrare in partita. l’obiettivo nel consolation è ritrovare quella ottima consistenza che gli ha permesso di primeggiare ultimamente e continuare a rafforzare il proprio dialogo interno.

jack non è riuscito nel primo set a trovare un livello di attivazione che gli permettesse di entrare meglio in sintonia con le proprie sensazioni corporee,nel secondo invece è stato bravo il suo avversario,Maggioli,  a trovare soluzioni di gioco non convenzionali(9 punti su 10 con la smorzata)che gli hanno permesso di portare a casa il match (risultato finale 6/1 6/4).per giacomo nel cosolation l’obiettivo è mantenere l’atteggiamento mostrato in questi 3 turni e mettere maggior attenzione all’approccio di gara.

la valentina ,alle prime esperienze in questi ambiti,ha pagato lo scotto iniziale di trovarsi di fronte una giocatrice straniera, Pepelyaeva, ma dopo un iniziale sbandamento pur senza impressionare ha trovato le sue sicurezze di gioco ed ha vinto il primo set 7/5  in un buon crescendo.nel secondo dove a mio modesto parere sarebbe cresciuta,l’avversaria ha accusato un problema fisico lasciando partita persa..peccato.obiettivo per domani di valentina è anche per lei approcciare con schemi più collaudati le prime fasi del match.

domani entrano in campo anche la reby e la giulia,sarà di nuovo una giornata ricca di indicazioni,a noi leggerle e fare in modo che i nostri ragazzi ne possano trarre beneficio.

Per quelli che me lo hanno chiesto ,oggi il live score era di difficile attuazione,6 giocatori da gestire e match da seguire non mi permettevano altre ….distrazioni,spero domani di avere modo ma non garantisco…perdonatemi!!!!!!

Per ultimo un ringraziamento a Niccolò per la passione vera oltre alla sua bravura..e lui sà,alla Francesca che si è tolta un giorno di ferie per permetterci di seguire le quali,ad Andrea perchè(e non sò se è un complimento)è uno di noi.

Un saluto a tutti , come dice Michele Santoro “per fare una buona trasmissione bisogna prima avere il coraggio di fare una pessima trasmissione…”,
forse noi siamo al “prima” ma sono ottimista (qualcuno dice presuntuoso,và bene lo stesso..),faremo una buona trasmissione

Giovanni

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...